Chi sono

Valentina è sempre 'accesa' e non solo per il colore della sua chioma, ma anche per la sua parlantina. 

Un misto tra una fata dei boschi e una domatrice di leoni. Vivi è il suo progetto segreto da anni, coltivato nell'attesa di poter 'saltare' e buttarsi.

Da brava 'metti il ruolo che avevi da moschino' ha memorizzato milioni di pattern di stoffe, ne sono passate tra le sue mani e nei suoi occhi, nei suoi viaggi
(Parigi è la sua seconda casa) e nelle fughe mattutine per andare in scuderia.

Si alzava alle 5 per correre da Marinella e da Phanton. Poi di corsa in ufficio a lavorare e a realizzare la sua possibilità. Mille imprevisti, artigiani che non si trovano, tessuti che non si lasciano lavorare. Poi un giorno ha deciso.

Ha preso la porta di uscita dalla Moschino e non si è più voltata. Tutto all'improvviso è stato chiaro. In poco più di qualche giorno è arrivato colui che realizza la Vivì e tutto si è allineato. Eccola qui.

 

Concept

Stoffe antiche, dimenticate, romantiche, celate in intricate botteghe, brocantes sperduti nella campagna francese, robivecchi che magari son lì dietro l’angolo e che non avevi mai notato. Tele che raccontano storie di cavalli a dondolo da carillon.

Le borse di le grenier de vivi sono vestite di poesie e favole. Dentro? Beh, potete metterci quello che volete, perfino i sogni e le nuvole. Vi ricordano le antiche cartelle da scuola? È vero, perché hanno quel profumo lì, tra l’infantile e malizioso, e ci ricordano noi, quando eravamo ragazzine, con quel look che, anche se non sapeva di esserlo, era già un po’ preppy.

le grenier de vivi nasce dalla freschezza di chi si affaccia alla vita con stupore e incanto, dal sorriso che avevamo da bambine e dalla curiosità di frugare tra le ragnatele e la polvere della soffitta di una vecchia casa di campagna alla ricerca di un oggetto che è sempre vivo perché ha una storia. Nasce dall’originalità di stoffe uniche e ricercate, che grazie alle mani agili e delicate di un artigiano diventano i vestiti di un accessorio, la borsa. E dall’amore, amore per la vita e la libertà e la natura, per quello stile à la française che non si impara, ma ti sboccia nell’anima così, come un fiore nel prato, solo perché il sole lo desidera.